Notizie

(ANS – Torino) – “SPAZIO FRATTO TEMPO. Luoghi di lavoro, percorsi di crescita” è un innovativo progetto che vede coinvolte diverse realtà salesiane nel promuovere il collocamento lavorativo dei giovani svantaggiati e nello sviluppare azioni innovative di tipo educativo e di accompagnamento ai giovani inseriti nel mondo del lavoro.

(ANS – Roma) – Il tradizionale incontro congiunto dei Consigli Generali dei Salesiani di Don Bosco (SDB) e delle Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA) si è tenuto nel pomeriggio di ieri, 18 gennaio, presso la Casa Generalizia SDB, attorno al tema del prossimo Sinodo dei Vescovi, in programma ad ottobre 2018: “I giovani, la fede e discernimento vocazionale”.

(ANS – Città del Vaticano) – Il 17 gennaio 2017, nella Sessione ordinaria dei Cardinali e Vescovi membri della Congregazione delle Cause dei Santi, è stato espresso parere positivo in merito alla fama di santità e all’esercizio delle virtù eroiche del Servo di Dio José Vandor, nato a Dorog, Ungheria, il 29 ottobre 1909 e morto a Santa Clara, Cuba, l’8 ottobre 1979.

(ANS – Chosica) – Chosica è una città del Perù che dista mezz’ora in auto dalla Capitale, Lima. Ma se Lima tipicamente ha un clima deprimente e un cielo nuvoloso, Chosica è all’opposto nota come “la bella villa del Sole” per il suo clima soleggiato durante tutto l’anno. Tuttavia quest’anno le piogge torrenziali hanno allagato molte abitazioni e anche alcuni ambienti della parrocchia “San Giovanni Bosco”, una della presenze salesiane in città, insieme alla casa per ritiri “Don Bosco”, l’antico Noviziato salesiano e la casa di accoglienza “Tabor”.

(ANS – Mansa) – In Zambia la parola “Muzungu” significa “Gringo”. Così i bambini chiamano Monica Chudzynska, giovane volontaria del programma “Volontariato Internazionale Don Bosco - Polonia” quando non ne ricordano il nome. La ragazza lavora da 4 mesi a Mansa, in Zambia, capoluogo della provincia di Luapula, e svolge varie funzioni all’interno della locale missione delle Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA).

(ANS – Nuova Delhi) – “L’intera Chiesa cattolica e specialmente la Chiesa in India è molto preoccupata per don Tom”. Così è riportato in un comunicato diffuso il 14 gennaio dalla Conferenza Episcopale dei Vescovi Cattolici dell’India (CBCI). Per questo i vescovi indiani hanno promosso una Giornata di Preghiera a livello nazionale, da realizzarsi in tutte le diocesi del paese, a seconda delle esigenze, tra il 21 e il 22 gennaio, per invocare il rilascio di don Tom Uzhunnalil, il missionario salesiano indiano rapito ad Aden, in Yemen il 4 marzo 2016.

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".