Notizie

(ANS – Jaén) – È nota a tutti la forte impressione che lasciò in Don Bosco la sua visita in un carcere, che gli fece conoscere storie di rabbia, fame e sfruttamento che lo segnarono profondamente. “Questi giovani dovrebbero trovare un amico che li guidi, li assista, li istruisca e li porti in chiesa nei giorni di festa”. È per questo motivo che a Jaén non si è voluto far passare la festa di Don Bosco senza un ricordo speciale per questi ragazzi, attraverso due significativi momenti.

(ANS – Osaka) – La cerimonia di beatificazione di Justo Takayama Ukon (1552-1615), un nobile (daimyo) giapponese che morì in esilio a Manila dopo essersi convertito circa 400 anni fa, si è tenuta a Osaka martedì 7 febbraio. La cerimonia è stata presieduta dal cardinale Angelo Amato SDB, Prefetto della Congregazione per le Cause dei Santi, e concelebrata da oltre 20 cardinali e vescovi di diversi paesi. Presso il Palazzetto dello Sport di Osaka-Jo, tra le migliaia di persone presenti, c’erano anche molti membri della Famiglia Salesiana del Giappone, del Movimento Giovanile Salesiano e aspiranti salesiani accompagnati dai loro formatori.

(ANS – Nuova Delhi) – La vocazione di don Ajay Shelke è nata dalla visione di un film e dal desiderio di incontrarne i protagonisti a Lonavla, sede anche di una scuola salesiana; quella di don Mylin Noronha è frutto invece di un interesse crescente per la musica. Le loro sono appena 2 delle molteplici storie vocazionali che sono state coronate negli ultimi mesi in tutta la regione Asia Sud: complessivamente, infatti, sono stati 61 i Salesiani ordinati sacerdoti.

(ANS – Talca) – Il Cile è uno dei paesi che a livello mondiale è tra i più interessati dai grandi incendi. Nell’ultimo incendio, secondo quanto riportato, sono stati bruciati circa 590mila ettari di terreno, ed è risultato il peggiore degli ultimi 15 anni. Si tratta di una catastrofe che ha distrutto non solo molte case, ma che ha seminato anche morte, povertà e miseria tra molte famiglie. Le opere salesiane si sono mobilitate e hanno iniziato un programma per aiutare le famiglie bisognose.

(ANS – Monaco) – A motivo della festa di Don Bosco i Salesiani a Monaco hanno inaugurato all’inizio di febbraio la nuova “Casa per i bambini”. Dopo 9 anni di pianificazione e 2 di costruzione la “Casa Don Bosco” è stata ufficialmente aperta. Attraverso i suoi 4.300 metri quadrati di superfice utile complessiva, la casa offre spazio ad un asilo nido, con 4 classi per 48 bambini, un asilo infantile con quattro classi per 100 bambini ed un doposcuola con 3 classi per 75 bambini.

(ANS – Ibadan) – Tra i Figli di Don Bosco, e non solo, è ferma la convinzione che la Congregazione Salesiana sia nata non solo per impegno umano, ma su iniziativa divina. Oggi quest’intuizione sembra trovare conferma nella provvidenziale serie di eventi che hanno portato all’inaugurazione del Progetto del “Bosco Boys Home” a Ibadan, Nigeria, avvenuta il 28 gennaio scorso.

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".