Notizie

(ANS – Ayacucho) - Il Perù arriva al secondo decennio del XXI secolo con 30 milioni di abitanti, dei quali, secondo i dati ufficiali, “i minori di 18 anni sono il 37% e i bambini sotto i 5 anni sono il 12%”. Vedendo la condizione di tanti bambini poveri e abbandonati, i Salesiani hanno aperto in ogni loro opera una casa accoglienza e si riuniscono ogni anno per riflettere su come aiutarli.

(ANS – Freetown) – Suntia è una ragazza ospite della “Casa accoglienza per ragazze” dell’opera salesiana Don Bosco Fambul a Freetown. È entrata in contatto con i Salesiani quando stava attraversando un momento difficile con suo padre. “All’epoca facevo la venditrice ambulante e chiedevo l’elemosina per pagare l’affitto e avere da mangiare. Ma mio padre abusava sessualmente di me”. Questa è la storia della sofferenza e della rinascita di Suntia.

(ANS – Pugnido) – Pugnido è un villaggio nel territorio di Gambela, città nel Sud Ovest dell’Etiopia, al confine con il Sud Sudan. Gambela, pur nella povertà delle strutture, rappresenta ancora un’estrema propaggine del mondo occidentale, mentre Pugnido è una realtà “davvero di frontiera”. Il Salesiano coadiutore Giampietro Pettenon, Presidente di “Missioni Don Bosco” di Torino, ha recentemente compiuto un viaggio nella regione.

(ANS – Yangon) – “Il Myanmar sta attraversando uno dei momenti più strazianti della sua storia. Il popolo birmano è profondamente addolorato perché sembra si stia ricadendo in giorni oscuri. Il Myanmar ha bisogno dell’attenzione del mondo per rafforzare il suo fragile percorso di democrazia”: è quanto afferma il cardinale salesiano Charles Maung Bo, Arcivescovo di Yangon in un accorato appello.

(ANS – Parigi) – La Francia è stata una realtà salesiana che ha inviato migliaia di missionari in tutto il mondo. La vita salesiana in Francia è attiva e svolge un bel lavoro attraverso scuole, opere sociali, parrocchie… E in occasione della festa di Don Bosco la Famiglia Salesiana ha realizzato numerose feste in onore del suo Fondatore e Patrono.

(ANS – Nuova Delhi) – Tre cardinali indiani si sono incontrati lo scorso mercoledì, 8 febbraio, con il Primo Ministro indiano, on. Narendra Modi, nel suo ufficio presso la sede del Parlamento, per richiedere al Governo l’adozione di misure urgenti per ottenere la liberazione di don Tom Uzhunallil, il missionario salesiano indiano rapito nello scorso marzo ad Aden, in Yemen.

InfoANS

ANS - "Agenzia iNfo Salesiana" - è un periodico plurisettimanale telematico, organo di comunicazione della Congregazione Salesiana, iscritto al Registro della Stampa del Tribunale di Roma, n. 153/2007.

Questo sito utilizza cookie anche di terze parti, per migliorare l'esperienza utente e per motivi statistici. Scorrendo questa pagina o cliccando in qualunque suo elemento, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più o negare il consenso clicca il tasto "Ulteriori informazioni".